Sul portare…
  • 0 comments

Dopo un anno di attività; tante famiglie, mamme, bimbi, storie diverse, problemi, soluzioni, difficoltà di vario genere, supporti venduti, valutazioni effettuate, è venuto il momento di tirare le somme di questi 365 giorni di babywearing con Mamma Marsupio.
Deborah e Marco hanno imparato moltissimo da ogni diade mamma-bambino con cui sono entrati in contatto e hanno avuto moltissime soddisfazioni dai riscontri positivi che il loro apporto ha avuto in tante case, sono sempre molto felici quando le famiglie tornano per salutare, per condividere nuovamente la gioia del portare. Deborah e Marco hanno però sicuramente imparato di più dalla splendida Virna Benzoni (Consulente e Formatrice della Scuola del Portare) con la quale hanno deciso di collaborare dopo qualche mese di diverso orientamento.
Mamma Marsupio ha deciso di iniziare una collaborazione con Virna perchè la professionalità, quando si parla di bimbi, è tutto.
La figura della Consulente del Portare è forse poco conosciuta e, da alcuni, mistificata o addirittura denigrata. La Consulente del Portare è invece colei che molto può fare per la diade mamma-bambino. Può innanzitutto aiutare nella scelta del supporto ergonomico idoneo facendone provare diversi, può supportare la mamma o il papà in ogni difficoltà legata al mondo del portare visto che ha acquisito competenze professionali specifiche nel suo percorso formativo, può supportare la diade portato-portatore anche sotto altri aspetti visto che, di norma, ha anche ulteriori competenze professionali specifiche legate al mondo dell’infanzia. E’ inoltre una figura in continuo aggiornamento, è quindi garanzia di assoluta sicurezza e di totale rispetto della fisiologia dei portati.
Virna, negli incontri informativi, sottolinea spesso che “si può portare male anche portando in fascia”, ecco perchè l’importanza di un riscontro da professionista può rivelarsi addirittura illuminante. Abbiamo conosciuto moltissime mamme che si erano affidate ai tutorial, alle amiche, alle conoscenti e riscontravano ancora difficoltà che stavano per far finire il supporto in un cassetto. L’approccio di livello superiore che una Consulente può offrire è di certo aiuto concreto per iniziare un percorso sano del portare.
Mamma Marsupio sa bene che le consulenze e i corsi hanno un prezzo, i tutorial o le amiche no. Ciò che probabilmente vi dovete domandare nel momento in cui vi avvicinate al mondo del portare è anche quanto valga l’effettiva sicurezza del vostro bambino, quanto le vostre paure o insicurezze pesino nel percorso. Un video non valuterà mai se la posizione che assume il vostro bimbo è fisiologica così come non lo potrà fare la vostra amica per quanto esperta si ritenga. La Consulente offre un servizio di qualità e, come tale, va pagato. Il campo in cui lavora la Consulente ha la stessa valenza e qualità, dignità professionale degli altri.
Ci sono moltissime mamme e papà che portano in totale autonomia e riescono a farlo serenamente e bene. Non per tutti funziona così però. E allora la Consulente è vitale per riuscire a non perdersi la meravigliosa esperienza del babywearing.
Speriamo che il nuovo anno sia ancor più proficuo con l’avvento del progetto “fascioteca” a partire dal 7 gennaio. Sul fronte babywearing poi abbiamo ancora molto che bolle in pentola sempre all’insegna della trasparenza e della qualità.

Condividi

About the Author: Deborah Asnaghi
0